読者です 読者をやめる 読者になる 読者になる

時事イタリア語

イタリア語の新聞で最新のニュースを読みます

イラク空軍、イスラム国のバダグディ指導者の車列を爆撃

 イラク政府軍のジェット機が、イスラム国の指導者のアブ・バクル・アル=バダグディが乗っている自動車の車列を爆撃したが、爆撃の後に残された死体の中には、バダダディの死体はなかったという。
 バグダディが乗った自動車は、イラク西部のアンバール州で、シリア国境から5kmほど離れたユーフラテス川沿いの町であるカラブラに向かっていたところを、イラク空軍に爆弾とミサイルで攻撃された。
 バグダッドの軍部の情報筋によると、現在はバグダディの生死を確認できないが、「イスラム国の組織の幹部が多数死亡し、負傷した」という。さらにアンバール州の治安警察の情報筋によると、この空爆で幹部を含むイスラム国の兵士が15名以上死亡し、数十名が負傷しているという。アル・アラビアータが報道した病院からの情報では、バグダディの死体はないという。イラク政府の内務大臣は、バグダディはある不明の場所に、「緊急で」輸送されたと語っている。 

 

www.lastampa.it

Gli iracheni: colpito il convoglio di Al Baghdadi. Mistero sul Califfo. L’ospedale: non è tra le salme

Raid di Baghad nella regione dell’Anbar, vicino al confine con la Siria. Almeno 15 morti
ANSA

Abu Bakr al-Baghdadi, 44 anni, è il leader dellIsis

  

I jet iracheni hanno colpito il convoglio di auto di Abu Bakr al-Baghdadi nel tentativo di eliminarlo. Ma il leader dellIsis non sarebbe tra le salme dei jihadisti uccisi nel raid

 

Il Califfo dello Stato Islamico (Isis) si stava dirigendo verso Karabla (città situata lunga il fiume Eufrate a 5 km dal confine con la Siria), nella regione occidentale dell’Anbar iracheno, procedendo in direzione del confine siriano quando l’aviazione di Baghdad ha rovesciato sulle vetture bombe e missili con l’evidente intento di polverizzarle. 

 

Sono fonti militari di Baghdad a far sapere del blitz, ammettendo che al momento è impossibile conoscere le sorti di al-Baghdadi anche se «ci sono molti morti e feriti tra i vertici» dell’organizzazione jihadista. Secondo una fonte della sicurezza della provincia dell’Anbar almeno 15 jihadisti dellIsis sarebbero stati uccisi nel raid (tra cui diversi leader) e una ventina di persone sarebbero rimaste ferite. Fonti ospedaliere, citate da al Arabiya, però negano che tra le salme ci sia Al Baghdadi. Il ministero degli Interni di Baghdad aveva in precedenza affermato che era stato trasportato «d’urgenza» in un luogo non precisato.  

 

Negli ultimi tredici mesi già in due occasioni il Califfo (che nel 2014 si era autoproclamato leader dell’Isis) è stato bersaglio di attacchi aerei - sempre degli Stati Uniti - riuscendo a salvarsi anche a dispetto delle gravi ferite riportate. I blitz sono sempre avvenuti nell’Anbar, la regione sunnita nel Nord dell’Iraq divenuta roccaforte di Isis nonché area di transito fra Mosul e i territori siriani controllati da Isis. Nell’ultima settimana Isis è stato obiettivi di decine di attacchi aerei in Siria, da parte di jet russi e francesi, riuscendo comunque ad avanzare sul terreno attorno alla città di Aleppo e nella provincia di Hama, confermando la capacità tattica di adattarsi alle situazioni più difficili.